Quanto costa un giornalista? Il mio non-lavoro di oggi

Gentile […],

mi scuso per il ritardo con il quale le rispondo ma, come per tutti, questi sono momenti piuttosto difficili.

Ho ricevuto la sua email con gli allegati, che ho naturalmente letto con attenzione.

Per correttezza voglio precisare giusto quattro cose in croce, come si usa dire, in modo che lei possa rifletterci, se crede, e fare poi le sue valutazioni.

1) Al momento sono in standby, nel senso che non collaboro a pubblicazioni online o cartacee. Questo per poter essere libera di dedicarmi a progetti di scrittura miei, ma soprattutto perché non voglio più sottostare all’attuale “mercato” dell’informazione in Italia.

2) Ho un blog personale, che utilizzo come un diario online e dove recensisco anche libri. Naturalmente il mio blog non ha la risonanza alla quale un ufficio stampa come il suo, ma di qualsiasi altra casa editrice, mira.

3) Per i diversi contributi alle varie testate a cui ho collaborato, non ho mai accettato di fare il copia-incolla dei comunicati stampa che mi arrivavano. Questo per il rispetto della deontologia professionale, che testardamente continuo ad avere, sebbene per esempio RCS mi retribuisse con Euro 25,00 tassati a post (iodonna.it).

4) Le interviste, i libri eccetera, sono per me esperienze reali, nel senso che le interviste con gli artisti, gli scrittori eccetera le facevo e le faccio davvero, le mostre le visitavo e le visito davvero, i libri li leggevo e li leggo davvero… […]

A questo punto, valuti lei se è il caso di mantenere il mio indirizzo nella sua mailing list. Non le sto chiedendo di pagarmi, cosa che sarebbe peraltro giusta, visto che il tempo è prezioso per tutti e tutti usiamo mangiare. Le chiedo, però, sempre che le interessi, di inviarmi almeno i libri in lettura – non tutti quelli che pubblicate e non sempre, per carità – perché, sarò noiosa ma lo ripeto, per il rispetto che ho della mia professione non sono disposta a copiare comunicati stampa: non lo facevo prima per Euro 25,00 tassati, non lo farò adesso gratis.

Grazie, e molti cordiali saluti

Emanuela Scuccato

 

P.S. In copertina alcuni redattori del foglio clandestino antifascista Non Mollare nel 1925: Nello Traquandi, TommasoRamorino, Carlo Rosselli, Ernesto Rossi, Luigi Emery, Nello Rosselli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top